Controversie bancarie

L’argomento dell’anatocismo e dell’usura bancaria, negli ultimi anni è stato un tema molto dibattuto, e sono nate moltissime organizzazioni, che promettono rilevanti rimborsi di denaro da parte degli Istituti bancari, in cambio di esose parcelle da pagare in anticipo. Ma purtroppo, la maggior parte delle volte le cause intentate nei confronti delle banche, si concludono con pesanti sconfitte e condanne al pagamento delle spese giudiziali.

Il nostro Studio a creato un’associazione di Professionisti esperti nel settore del ramo bancario, che hanno all’attivo molti casi di successo dimostrati e dimostrabili.

Il compenso per il servizio offerto, non deve essere pagato in anticipo, ma prevede la possibilità, di essere corrisposto al momento dell’incasso di somme in favore del correntista (ad es. azione di rimborso o di ripetizione dell’indebito), tale compenso dovuto potrà essere determinato in percentuale sull’effettivo importo recuperato.

L’analisi delle posizioni bancarie aperte in tanti anni di gestione prevede la possibilità di:

  • recuperare somme addebitate a titolo di interessi anatocistici, commissioni di massimo scoperto non autorizzate, tassi usura, etc.;
  • Stralcio e riduzione di posizioni debitorie presso l’agenzia di riscossione EQUITALIA;
  • risolvere controversie in materia di titoli di credito (cambiali, assegni etc..);
  • accertare l’illegittima iscrizione nel SIC (CAI – Centrale rischi, CRIF, EXPERIAN etc…) e procedure di cancellazione;
  • risolvere controversie in materia di contratti derivati (Swap, Future, Options, Forward, Interest Rate Swap etc.) e rimborso da parte della banca di quanto addebitato al cliente;
  • ristrutturare il debito e la gestione delle posizioni debitorie (affidamenti, mutui e finanziamenti corporate, piani di sovra indebitamento, rinegoziazione e ristrutturazione debitoria, domiciliazione per gestione e controllo delle posizioni debitorie).

USURA: FASI DELLA PROCEDURA.

FASE PRELIMINARE - ACQUISIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE BANCARIA (CONTRATTO DI CONTO CORRENTE CON EVENTUALI SUE MODIFICHE CONTRATTUALI CONCORDATE E/O UNILATERALI, CONTRATTI DI APERTURA DI CREDITO ECC…): ove vengano riscontrate anomalie nelle clausole contrattuali pattuite con la banca, si passa alla fase successiva.

FASE 1 (eventuale) – LA PRE-ANALISI: gratuita, ad eccezione di quella su conto corrente da preventivare in base alla complessità dell’attività da svolgere;

FASE 2 - LA PERIZIA TECNICA (su conto corrente, mutuo, leasing ecc…): da preventivare in base alla complessità dell’attività da svolgere;

FASE 3 - LA DIFFIDA ALLA BANCA E LA RICHIESTA DI EVENTUALE DOCUMENTAZIONE MANCANTE EX ART. 119 T.U.B.: nessun costo.

FASE 4 – LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA: nessun costo, ad eccezione delle spese di avvio e di chiusura (pari a €.40,00 + IVA cad.) ed al compenso dell’organismo prescelto (separatamente preventivabile) nel caso si entri nel merito e salvo, in caso di accordo, il compenso dovuto allo studio legale e meglio sopra indicato.

FASE 5 – L’AZIONE GIUDIZIARIA: acconto concordato in favore dello studio legale, comprensivo dei costi vivi necessari per l’avvio della causa.

FASE 6 (eventuale) - LA DENUNCIA PENALE E LA RICHIESTA DI RISARCIMENTO DEI DANNI: da preventivare in base alla complessità dell’attività da svolgere;

FASE 7 (eventuale) - LA RICHIESTA DI SOSPENSIONE DELLE PROCEDURE ESECUTIVE: da preventivare in base alla complessità dell’attività da svolgere: consente di richiedere, ed eventualmente ottenere, la sospensione per 300 giorni di tutte le procedure esecutive mobiliari o immobiliari in corso, ai sensi dell’art. 20 della Legge n. 44/99 e succ. mod.ni ed int.ni.

 

ANATOCISMO: FASI DELLA PROCEDURA.

FASE PRELIMINARE - ACQUISIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE BANCARIA (CONTRATTO DI CONTO CORRENTE CON EVENTUALI SUE MODIFICHE CONTRATTUALI CONCORDATE E/O UNILATERALI, CONTRATTI DI APERTURA DI CREDITO ECC…): ove vengano riscontrate anomalie nelle clausole contrattuali pattuite con la banca, si passa alla fase successiva.

FASE 1 (eventuale) – LA PRE-ANALISI: da preventivare in base alla complessità dell’attività da svolgere;

FASE 2 – LA PERIZIA TECNICA: (su conto corrente, mutuo, leasing ecc…): da preventivare in base alla complessità dell’attività da svolgere;

FASE 3 - LA DIFFIDA ALLA BANCA E LA RICHIESTA DI EVENTUALE DOCUMENTAZIONE MANCANTE EX ART. 119 T.U.B.: nessun costo.

FASE 4 - LA MEDIAZIONE OBBLIGATORIA: nessun costo, ad eccezione delle spese di avvio e di chiusura (pari a €.40,00 + IVA cad.) ed al compenso dell’organismo prescelto (separatamente preventivabile) nel caso si entri nel merito e salvo, in caso di accordo, il compenso dovuto allo studio legale e meglio sopra indicato.

FASE 5 - L’AZIONE GIUDIZIARIA: acconto concordato in favore dello studio legale, comprensivo dei costi vivi necessari per l’avvio della causa.


  pubblicato il 13/09/2018
  ANATOCISMO, USURA,


Richiesta informazioni

Riempi il seguente modulo per effettuare le tue richieste al nostro staff.

Riceverai una risposta nel pił breve tempo possibile.